Cemento armato2007

SCHEDA FILM

Cemento armato

Anno: 2007 Durata: 93 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:THRILLER

Regia:Marco Martani

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:FULVIO E FEDERICA LUCISANO PER I.I.F. ITALIAN INTERNATIONAL FILM, RAI CINEMA

Distribuzione:01 DISTRIBUTION

ATTORI

Nicolas Vaporidis nel ruolo di Diego
Giorgio Faletti nel ruolo di Il Primario
Carolina Crescentini nel ruolo di Asia
Dario Cassini nel ruolo di Silvio Cola
Matteo Urzia nel ruolo di Samuele
Ninetto Davoli nel ruolo di Pompo
Thamisanqa Molepo nel ruolo di Said
Paolo Bernardini nel ruolo di Puccio
Valon Ratkoceri nel ruolo di Unca
Gerolamo Alchieri nel ruolo di Cima
Fabio Camilli nel ruolo di Commissario Petacchi
Pietro Ragusa nel ruolo di Tanabuso
Tommaso Ramenghi nel ruolo di Ispettore De Paolis
Alfredo Pea nel ruolo di Capitano
Maria Paiato nel ruolo di Italia
Stefano Antonucci nel ruolo di Stefano
Yoon C. Joyce nel ruolo di Pang
 
 

MUSICHE

Buonvino, Paolo
 
 
 

COSTUMISTA

Simeone, Monica
 

EFFETTI

Marbea

TRAMA

Roma. Diego è un giovane di periferia che si è conquistato il rispetto e l'obbedienza dei suoi amici con la sua convinzione che solo con la forza e la prepotenza si ottiene ciò che si vuole. La sua determinazione gli è servita a conquistare anche il cuore di Asia, che attira purtroppo anche 'Il Primario', un criminale che sta scalando in fretta i vertici del traffico di droga nella capitale. Dopo un atto vandalico di Diego, i destini del ragazzo, di Asia e del Primario si intrecciano tragicamente...

CRITICA

"Malgrado il sangue e i reiterati 'totali' notturni, in 'Cemento armato' manca proprio la suspense. E soprattutto manca Roma. Non ci sono i romani, letteralmente (mai visto un film più vuoto: a parte l'ingorgo sulla Tangenziale, in scena ci sono sempre solo gli attori necessari, mai una folla, un capannello, un passante). C'è una Garbatella linda e pinta. C'è Ninetto Davoli sfasciacarrozze. Il resto è così levigato, semplificato, liofilizzato, che fa riflettere. Possibile non ci siano altri modi di raggiungere il pubblico (che non ha né torto né ragione, va solo rispettato e coltivato)? Mah!" (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 5 ottobre 2007) "Regola numero uno: dimenticare 'Notte prima degli esami'. D'Accordo, il cast è lo stesso e la coppia Brizzi-Martani quella che ha confezionato il maggior successo giovanilistico delle ultime stagioni. Però 'Cemento armato' è tutt'altra cosa: un piccolo film insolitamente attento al linguaggio, che si pone come modello dichiarato il cinema d'azione americano anni 70, diretto dai primi Scorsese e De Palma. Fatte le dovute proporzioni, l'epigono funziona a dovere: anche grazie al romanzo omonimo scritto da Martani con Sandrone Dazieri, tra i portabandiera della scuola dei duri all'italiana. (...) Si potrà rimproverare all'intreccio un certo numero di coincidenze artificiose; si potrà eccepire su qualche debolezza di recitazione. Ma non si venga a dire che i vecchi 'poliziotteschi' all'italiana, oggi diventati cult, erano tanto migliori." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 5 ottobre 2007) "Sì, perfino il maestro Hitchcock assicurava di non badare alle verosimiglianze, ma a volte si esagera. Perché il truce, violentissimo 'Cemento armato' non si regge neanche con le stampelle. L'esordiente Marco Martani, già sceneggiatore dei fortunati 'Notte prima degli esami 1 e 2', l'ha tratto dal romanzo scritto con lo specialista del noir Sandrone Dazieri. (...) Bisogna ammettere che l'intrigo viene sbrogliato con una certa abilità e senza scordare la suspense, ma quei cattivacci da fumetto sono tragicamente sopra le righe. E Giorgio Faletti, con l'identica espressione altezzosa del prof carogna di due anni prima, è più ridicolo che terrificante." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 5 ottobre 2007) "L'anti eroe è interpretato da Giorgio Faletti, insuperabile nella parte dell'imprenditore italiano tipo, una sorta di sergentello del sadismo, l'astigiano cui è concesso a tempo determinato, una fetta di Roma orrida. Ninetto Davoli non collabora al film neanche sotto tortura, attonito per l'incarognimento dei tempi (anche di regia) e perché i galantuomini qui son poliziotti. Il 'noir spaghetti' non riesce perché non ha il cuore dell'ultrà del Catania, ma il fastidioso birignao maleducato dei giovani cantilenanti di oggi che abusano dell'aggettivo 'tranquillo' per toccare i vertici dell'alto realismo." (Roberto Silvestri, 'Il Manifesto', 5 ottobre 2007) "Il gruppo di realizzatori di 'Notte prima degli esami' e il regista debuttante Marco Martani, ex sceneggiatore dei film di Natale di Neri Parenti, hanno voluto fare un noir romano, una storia di malavita ambientata nelle periferie, un romanzo popolare feroce. Il film è poco riuscito; l'unica che sappia recitare è la Crescentini; dialoghi e situazioni, interpretati con superenfasi, risultano a volte risibili: botte con pugni e portacenere non mancano mai di procurare la morte; sentenze insensate e vorticare di acque turbinose. Però non capita di annoiarsi troppo." (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 5 ottobre 2007)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica