SCHEDA FILM

Casotto

Anno: 1977 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Sergio Citti

Specifiche tecniche:VISTAVISION, TECHNICOLOR

Tratto da:racconto di Vincenzo Cerami

Produzione:MAURO BERARDI E GIANFRANCO PICCIOLI PER PARVA CINEMATOGRAFICA

Distribuzione:MEDUSA - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO (PEPITE)

ATTORI

Jodie Foster nel ruolo di Teresina Fedeli
Paolo Stoppa nel ruolo di Il nonno
Flora Carabella nel ruolo di La nonna Flora Mastroianni
Michele Placido nel ruolo di Vincenzino
Mariangela Melato nel ruolo di Giulia
Ugo Tognazzi nel ruolo di Alfredo Cerquetti
Anna Melato nel ruolo di Bice
Gigi Proietti nel ruolo di Gigi Luigi Proietti
Franco Citti nel ruolo di Nando
Ninetto Davoli nel ruolo di Fotografo factotum
Catherine Deneuve nel ruolo di La donna del sogno
Carlo Croccolo nel ruolo di Carlo
Clara Algranti nel ruolo di Jole
Gianni Rizzo nel ruolo di L'allenatore
Massimo Bonetti nel ruolo di Soldato culturista
Kathy Marchand nel ruolo di Ketty
Franca Scagnetti nel ruolo di Donna grassa che ripara nel casotto
 

SOGGETTO

Cerami, Vincenzo
 
 

MUSICHE

Mazza, Gianni
 

MONTAGGIO

Baragli, Nino
 

SCENOGRAFIA

Ferretti, Dante
 

COSTUMISTA

Ambrosino, Mario

TRAMA

Durante una calda domenica d'agosto, in una spaziosa cabina collettiva, o casotto, sulla spiaggia libera di Ostia arrivano: una squadra femminile di pallacanestro, subito dirottata in una cabina accanto; due giovani soldati culturisti; due benzinai con le ragazze che hanno rimorchiato; un sacerdote cui la natura ha giocato un brutto scherzo; due nonni con una loro nipote incinta che tentano di affibbiare a un suo ingenuo cugino abruzzese; due donne che vogliono 'incastrare' un guardingo agente delle assicurazioni; una coppia di parrucchieri che ha scelto quel giorno e quella cabina per poter fare finalmente l'amore. Accade, nel corso della giornata, che i due parrucchieri non riescano a dar corso alla loro passione; che uno dei due benzinai prenda il posto dello sprovveduto cugino abruzzese; che le due donne riescano, facendogli violenza, a strappare all'agente delle assicurazioni una valigetta piena di soldi; che le due ragazze rimorchiate dai benzinai gli preferiscano, ma inutilmente, i due culturisti. Un acquazzone improvviso, infine, costringe tutti a un frettoloso ritorno in città.

CRITICA

"Ambientato quasi esclusivamente tra le pareti di una cabina balneare, che sta a simboleggiare il 'teatro della vita', il film assume la descrizione della giornata di alcune persone a pretesto per un'analisi disincantata del loro comportamento e, con essa, per un'immagine dell'umanità. Il ritratto che ne esce non è lusinghiero: stando al regista, essa, e la vita, non sarebbero che meschinità e squallore, un insieme privo di senso di azioni ridicole o repellenti. Realizzato con indubbio mestiere - il ritmo è esatto, molte trovate sono estrose, alcune osservazioni acute e pungenti - ma anche appesantito da alcune smagliature e da una superflua parentesi onirica." ('Segnalazioni cinematografiche', vol, 84, 1978)

Trova Cinema

Box office
dal 10 al 13 ottobre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica