SCHEDA FILM

Cantando sotto le stelle

Anno: 1956 Durata: 92 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA, MUSICALE

Regia:Marino Girolami

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:ALBERTO MANCA PER SCHERMI PRODUZIONE

Distribuzione:SCHERMI PRODUZIONE (REGIONALE)

ATTORI

Johnny Dorelli nel ruolo di Paolo
Alessandra Panaro nel ruolo di Lucia Traversa
Rosario Borelli nel ruolo di Giovanni
Pina Bottin nel ruolo di Rossana Pezzetti
Memmo Carotenuto nel ruolo di Augusto Pezzi 2
Carlo Sposìto nel ruolo di Gelsomino
Guglielmo Inglese nel ruolo di Guglielmo Traversa
Carla Calò nel ruolo di Moglie Augusto Pezzetti 2
Alberto Sorrentino nel ruolo di Augusto Pezzetti 1
Virgilio Riento nel ruolo di Virgilio
Achille Togliani nel ruolo di Franchetti
Clelia Matania nel ruolo di Fernanda, moglie di Augusto Pezzetti 1
Nietta Zocchi nel ruolo di Signora Diotallevi
Arturo Bragaglia nel ruolo di Cav. Borbonzola
Anna Di Lorenzo nel ruolo di Cameriera
Mirko Testi nel ruolo di Portiere Cral Tranvieri
Enzo Maggio nel ruolo di Cameriere di trattoria
Ettore Jannetti
Luciano Tajoli
Mimmo De Ninno
Nilla Pizzi
Nino Milano
Peter Van Wood
Rino Salviati
Tullio Tomadoni
 
 
 

MONTAGGIO

Fraticelli, Franco
 

SCENOGRAFIA

D'Eugenio, Saverio

TRAMA

In occasione di una gita a Roma, Guglielmo ha acquistato un biglietto della lotteria a metà col suo amico Augusto, che risiede a Roma. Ora il biglietto vince il primo premio; ma Guglielmo ne possiede soltanto metà. L'altra metà è rimasta ad Augusto, che da un pezzo non si fa vivo. Guglielmo, coadiuvato dalla figlia Lucia, si reca a Roma e si mette alla ricerca di Augusto, del quale ignora l'indirizzo. La ricerca non si presenta facile, ma ad un certo punto Guglielmo crede di essere vicino alla meta. Un certo Annibale, fotoreporter di un quotidiano, lo mette sulle tracce di un Augusto, ma si tratta soltanto di un caso d'omonimia; questo Augusto è un povero impiegato statale, cui l'equivoco costa molto caro. Sua moglie infatti, informata della vincita, che in realtà non è toccata a suo marito, spende in poche ore un sacco di quattrini e fa in modo che suo marito venga licenziato. Nel frattempo il comproprietario del biglietto estratto si studia di sfuggire alle ricerche per la semplice ragione che non ricorda più dove ha messo quel pezzetto di carta, al quale è legata, per l'amico e per lui stesso, la fortuna. Tra equivoci e contrattempi la vicenda giunge alla sua felice conclusione: la metà del biglietto è rintracciata in un vestito, che Augusto aveva donato ad un'istituzione benefica a favore dei disoccupati. Il vestito era stato successivamente regalato all'altro Augusto, l'ex impiegato statale.

CRITICA

"Si tratta di uno dei tanti films, più o meno comici, fondati su motivi ormai noti e corredati da numerose canzoni." ('Segnalazioni Cinematografiche', vol. 40,1956) "Col pretesto di un'esile vicenda comica (un biglietto della lotteria tagliato a metà da due amici che poi non riescono più a trovarsi) il film propone situazioni sentimentali e soprattutto molte canzoni. Discreto successo di pubblico, ignorato dalla critica." ('Dizionario del cinema italiano', vol. 2, Gremese)

Trova Cinema

Box office
dal 17 al 20 gennaio

Incasso in euro

  1. 1. Non ci resta che il crimine  1.991.217
    Non ci resta che il crimine

    Roma, 2018. Tre amici di lungo corso, con scarsi mezzi ma un indomabile talento creativo, decidono di organizzare un "Tour Criminale" di Roma alla scoperta dei luoghi che furono teatro delle gesta della Banda della Magliana...

  2. 2. Aquaman  1.835.877
  3. 3. Ralph Spacca Internet  1.730.410
  4. 4. Bohemian Rhapsody  1.235.303
  5. 5. Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità  1.001.504
  6. 6. City of Lies - L'ora della verità  724.556
  7. 7. La Befana vien di notte  500.266
  8. 8. Moschettieri del Re  40.348
  9. 9. Attenti al gorilla  396.597
  10. 10. Vice - L'uomo nell'ombra  377.427

Tutta la classifica