SCHEDA FILM

Cantami: Buongiorno Tristezza!

Anno: 1955 Durata: 89 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Giorgio Pastina

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:LUIGI MONDELLO E ROBERTO CAPITANI PER LA CA.MO. FILM

Distribuzione:DIANA CINEMATOGRAFICA

ATTORI

Giacomo Rondinella nel ruolo di Sergio Alesi
Arnoldo Foà nel ruolo di Marco Salviati
Milly Vitale nel ruolo di Giovanna
Emilio Cigoli nel ruolo di Salviti, padre di Marco
Augusto Pennella nel ruolo di Figlio di Giovanna
Agnese Dubbini
Alfredo Salvadori
Ludmilla Dudarova
Luigi Mondello
Nino Marchesini
 

MUSICHE

Ruccione, Mario
 

MONTAGGIO

Scandolo, Renato
 

SCENOGRAFIA

D'Eugenio, Saverio

TRAMA

Giovanna, bella ragazza, impiegata in una fabbrica di medicinali e fidanzata a Sergio Alesi, suo compagno di lavoro. Marco Salviati, figlio del padrone della fabbrica, essendosi invaghito della ragazza, simula il furto di un quantitativo di morfina e ne accusa Sergio, ignaro di tutto. Marco induce Giovanna ad abbandonare il fidanzato, col pretesto ch'egli così sarà costretto ad allontanarsi e sarà salvo. Giovanna, che s'è concessa a Sergio, benché il cuore le si spezzi, si presta alla commedia, pensando che ciò è necessario per la salvezza dell'uomo amato. Quanto a Sergio, egli abbocca ed accetta la scrittura offertagli da un impresario che lo ha applaudito al Cral aziendale. Marco viene sorpreso dal padre, mentre s'abbandona ad effusioni sentimentali in un colloquio con Giovanna: avendo notato che Giovanna aspetta un bambino, il padre crede, a torto, che i due siano amanti ed impone al figlio di sposare la ragazza, ch'egli ama come figlia. I due si sposano infatti, ma l'amore di Marco è stato soltanto un momentaneo capriccio, mentre Giovanna è sempre innamorata di Sergio. Dopo qualche anno di vita coniugale fittizia, Marco decide di sbarazzarsi della moglie e a tale effetto cerca di riavvicinarla a Sergio, onde avere qualche pretesto per chiedere la separazione. Benché i due ex fidanzati in realtà s'amino ancora, essi acconsentono ad incontrarsi soltanto per chiarire le reciproche posizioni. Trovandoli insieme il vecchio Salviati crede si tratti di una tresca e ne riceve un tal colpo da ammalarsi gravemente. Prima di morire egli disereda Giovanna e nomina erede universale il di lei unico figlio. Fuor di se dalla rabbia, Marco rapisce il bambino, che pur essendo figlio di Sergio, porta il suo nome. Inseguito da Sergio e da Giovanna, Marco perisce in seguito ad un incidente d'auto, mentre il bimbo resta miracolosamente illeso.

CRITICA

"Si tratta di una banale storia d'amore del tutto convenzionale e falsa. La vicenda è mal congegnata; regia, recitazione, canzoni, fotografia: tutto è mediocre e men che mediocre." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 38, 1955)

Trova Cinema

Box office
dal 6 al 9 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Bohemian Rhapsody  5.413.562
    Bohemian Rhapsody

    Un racconto realisto ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985 e di Freddie Mercury, celebre leader della band inglese....

  2. 2. Il Grinch  1.805.844
  3. 3. Se son rose  1.658.464
  4. 4. Animali fantastici: I crimini di Grindelwald  961.329
  5. 5. Robin Hood - L'origine della leggenda  492.880
  6. 6. Troppa grazia  278.628
  7. 7. Lo schiaccianoci e i quattro regni  183.065
  8. 8. Tre volti  116.252
  9. 9. Morto tra una settimana... o ti ridiamo i soldi  112.350
  10. 10. Widows - Eredità criminale  98.850

Tutta la classifica