SCHEDA FILM

Bordella

Anno: 1976 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:SATIRICO

Regia:Pupi Avati

Specifiche tecniche:CINESCOPE - TECHNICOLOR

Tratto da:-

Produzione:GIANNI MINERVINI E ANTONIO AVATI PER EURO INTERNATIONAL FILM

Distribuzione:EURO INTERNATIONAL FILM - DOMOVIDEO

ATTORI

Al Lettieri nel ruolo di Eddie Mordace
Gigi Proietti nel ruolo di Ivanoe
Christian De Sica nel ruolo di Conte Ugolino Facchini
Vincent Gardenia nel ruolo di Mr. Chips
Gianni Cavina nel ruolo di Adone Tonti
Taryn Power nel ruolo di Olimpia
Vladek Sheybal nel ruolo di Checco Brandani
Luigi Montefiori nel ruolo di Silvano, detto 'Sinbad'
Valentino Macchi nel ruolo di Agente picchiatore
Rosemarie Lindt nel ruolo di Moglie di Gualtiero
Giselda Castrini nel ruolo di Dattilografa
Elisa Mainardi nel ruolo di Luciana Muccioli
Elvira Cortese nel ruolo di Madre di Ugolino
Maurizio Bonuglia nel ruolo di Gualtiero
Salvatore Billa nel ruolo di Barman
 

MUSICHE

Tommasi, Amedeo
 

SCENOGRAFIA

Josia, Guido
 

COSTUMISTA

Baroni, Maria
 

TRAMA

Harry Kissinger, idolo delle donne, un giorno in una conferenza stampa annuncia la fondazione di una multinazionale - la American Love Company destinata a distribuire felicità e sesso nel mondo. Un vecchio amico del segretario di Stato, Mr. Chips, viene incaricato dell'organizzazione, e questi invia Eddie Mordace gestore di una casa per massaggi, a Milano con il compito di organizzare un "bordello" a favore delle milanesi pruriginose. Il siculo uomo d'affari mette insieme alcuni uomini a spasso. Sinbad il marinaio, Adone ex campione di boxe, il conte Ugolino aristocratico fallito, Ivanhoe maniaco sessuale e il servo Francesco dai gusti innaturali. In breve tempo la clientela femminile si moltiplica e la ditta fa successo, nonostante un inutile intervento della polizia e gli ostacoli posti da Judy, puritana figlia di Dio che viene fucilata. Kissinger e la CIA, compiaciuti, incaricano Mr. Chips di decorare i campioni e di sguinzagliarli per il mondo in analoghe umanitarie imprese.

CRITICA

"Siamo spesso nel cabaret televisivo, nel paradosso goliardico. L'ambizione di Avati, di darci un'immagine emblematica della civiltà confusa degli anni Settanta, è poco adeguata alle sue virtù di narratore originale. Se è vero che la commedia all'italiana ci ha stancati, è dubitabile che film come "Bordella" possano proporsi quali modelli d'una nuova comicità internazionale: preferiamo i campioni venuti ultimamente dal mondo anglosassone". (Giovanni Grazzini, 'Cinema '76')

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica