Basquiat1996

SCHEDA FILM

Basquiat

Anno: 1996 Durata: 106 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Julian Schnabel

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:Basato su una storia vera

Produzione:JOHN KILIK, RANDY OSTROW, SIGURJON SIGHVATSSON PER ELEVENTH STREET PRODUCTION, MIRAMAX FILMS

Distribuzione:RCS - U.I.P. - RCS FILMS & TV

ATTORI

Jeffrey Wright nel ruolo di Jean-Michel Basquiat
Michael Wincott nel ruolo di Rene Ricard
Benicio Del Toro nel ruolo di Benny Dalmau
Claire Forlani nel ruolo di Gina Cardinale
David Bowie nel ruolo di Andy Warhol
Dennis Hopper nel ruolo di Bruno Bischofberger
Gary Oldman nel ruolo di Albert Milo
Christopher Walken nel ruolo di L'intervistatore
Willem Dafoe nel ruolo di Greg, l'elettricista
Jean-Claude La Marre nel ruolo di Shenge Jean-Claude LaMarre
Parker Posey nel ruolo di Mary Boone
Elina Löwensohn nel ruolo di Annina Nosei
Paul Bartel nel ruolo di Henry Geldzahler
Courtney Love nel ruolo di Big Pink
Chuck Pfeifer nel ruolo di Tom Kruger
Jack Schnabel nel ruolo di Jack Milo
Lola Schnabel nel ruolo di Jacqueline Milo
Rockets Redglare nel ruolo di Rockets
Tatum O'Neal nel ruolo di Cynthia Kruger
Wathwe G. Schnabel nel ruolo di Esther Milo
 

SCENEGGIATORE

Schnabel, Julian
 

MONTAGGIO

Berenbaum, Michael
 

SCENOGRAFIA

Leigh, Dan
 

COSTUMISTA

Dunn, John A.
 

TRAMA

Nel 1981 a New York, Jean-Michel Basquiat è un diciannovenne senza idee precise sul proprio futuro. Ha una grande passione per il disegno e la esplica in maniera irregolare facendo graffiti. Non ha fissa dimora e si muove nel sottobosco artistico newyorchese. In un bar fa disegni per la cameriera Gina con la quale comincia una relazione. L'amico Benny lo esorta ad andare avanti. Un giorno trova il coraggio per mostrare alcuni cartoncini ad Andy Warhol che ne apprezza la qualità. Comincia così una scalata che lo porta al grande successo di pubblico e di critica. Ma ciò non basta a far scomparire le sue forti pulsioni autolesioniste.

CRITICA

"Tutto più glamourous che penetrante, e con un cast super chic (David Bowie fa Warhol, Dennis Hopper il gallerista Bischofberger, passano Courtney Love e Tatum O'Neal), ma anche accurato, verosimile, più sfumato e meno pettegolo di quanto si potesse temere. Tra le cinebiografie, una discreta riuscita (al povero Picasso, per esser chiari, è andata peggio). Anche se da un artista al primo film si vorrebbe meno astuzia e più generosità." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 22 maggio 1997)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica