Bara con vista2002

SCHEDA FILM

Bara con vista

Anno: 2002 Durata: 94 Origine: GRAN BRETAGNA Colore: C

Genere:GROTTESCO

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:GREAT BRITISH FILMS, SPICE FACTORY, SNOWFALL FILMS

Distribuzione:ISTITUTO LUCE CON LADY FILM

TRAMA

La vita di una tranquilla cittadina inglese è movimentata dalla rivalità di due imprese di pompe funebri: quella di un eccentrico americano Frank Featherbed che vuole introdurre la moda dei funerali 'a tema', e quella del tradizionalista Boris Plotz, la cui caratteristica è quella di conferire una naturalezza e una luminosità senza pari al volto dei defunti. Ma le vere passioni di Boris sono il ballo e una ragazza: Betty. Tra un ballo e un funerale Boris cerca di cogliere l'occasione per conquistare la sua amata.

CRITICA

"Difficile mettere insieme Alfred Molina, Brenda Blethyn, Christopher Walken, Naomi Watts... e farli recitare tutti malissimo. Ci sono riusciti il regista Nick Hurran e lo sceneggiatore Frederick Ponzlov, autori di 'Bara con vista', favola surreale che vorrebbe sposare i musical di Fred Astaire e Ginger Rogers con lo humour nero anglosassone. Missione fallita". (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 6 dicembre 2002) "Malgrado il tentativo di far ridere, con gag e citazioni cinematografiche, e ad onta della deliziosa Brenda Blethyn e del bravo Angel Molina, l'intera faccenda risulta piuttosto lugubre. Le situazioni si affastellano senza né capo né coda, viziate da un'overdose di grottesco, raggiungendo punte di sconforto quando compare Christopher Walken, scoppiato e coi capelli pateticamente cotonati da far ridere". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 6 dicembre 2002) "Il rischio di far ridere a spese di un funerale, che arriva dritto da 'Il caro estinto', è attenuato in 'Bara con vista' strizzando l'occhio a 'Ginger e Fred' di Fellini. E' curioso che nel soggetto dell'esordiente sceneggiatore Frederick Ponzlov la vicenda si svolga in Usa, mentre sullo schermo di americano c'è solo Christopher Walken e tutto il resto è rigorosamente britannico (?) Si ride nonostante il vago odore di crisantemo che il film emana e il meglio arriva sull'accelerazione della farsa". (Tullio Kezich, 'Corriere della Sera', 7 dicembre 2002) "L'amore che non muore, a volte muore per vivere. Nei limiti di un 'divertimento' un po' prevedibile intorno al totem della bara, è una pochade che potrebbe aver scritto Courteline, realizzata con un cast adatto, in particolare Molina e la Blethyn per la delicatezza della passione a cinquant'anni e passa. Non aspettatevi crasse risate, ma discreti sorrisi, anche quando la comicità è attenuata da un certo macchiettismo. Per tutti e per chi va al cinema da solo". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 6 dicembre 2002) " Il film, privo di pretese, va sul sicuro seguendo una gloriosa tradizione di humour nero inglese rinverdita di recente. Il prodotto è confezionato a dovere, senza cali di ritmo, con una Brenda Blethyn adorabile. Si ride davvero, però, solo con il beccamorto yankee di Christopher Walken che sembra uscito dal "Caro estinto'". (Emiliano Morreale, 'Film Tv', 18 dicembre 2002)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica