SCHEDA FILM

Australia

Anno: 1988 Durata: 118 Origine: BELGIO Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:MARIE PASCALE OSTERRIETH, AD PRODUCTIONS (PARIS) - LES FILMS DE LA DREVE (BRUXELLES) - CAB PROD (LAUSANNE)

Distribuzione:BIM DISTRIBUZIONE (1989) - GENERAL VIDEO, SAN PASOLO AUDIOVISIVI - LASERDISC: RCS FILMS&TV, PHILIPS VIDEO CLASSICS

TRAMA

A Terrowie, nel Sud Australia, Edouard Pierson, un abile commerciante di lana, padre della dodicenne Sattie, molto attaccata a lui poiché la madre è morta quando lei era piccolissima, chiamato dal fratello Julien in Belgio per una grave crisi dello stabilimento di lavorazione della lana di cui è comproprietario a Verviers, affida Sattie al socio Peter e alla moglie di questi Dorine e parte per l'Europa. Ad accoglierlo dopo anni di lontananza c'è la madre Odette e il fratello che ha una relazione con la concertista Agnes Decketen: fra Edouard ed i familiari c'è molta freddezza ed ignorano persino l'esistenza di Sattie. Nascono ben presto profondi contrasti ed incomprensioni tra Edouard e Julien sul modo di risolvere la crisi della fabbrica che ha bisogno di nuovi committenti per superare le grosse difficoltà. Edouard è deciso a tornare in Australia dalla sua bambina e a lasciare che sia Julien a cavarsela da solo come meglio crede: ma conosce l'avvocato del fratello, André, e soprattutto sua moglie, l'affascinante e misteriosa Jeanne, dalla quale è attratto immediatamente. Quindi rimane, anzi decide di recarsi a Londra per trovare possibili clienti che possano risolvere i problemi della sua fabbrica. Con lui parte anche Jeanne: fra i due è nato un amore intenso, ma i rimorsi e le incertezze della donna incrinano il rapporto. Edouard, frattanto, riesce nel suo intento trovando un potente uomo d'affari inglese disposto a comprare la lana da lui: la fabbrica è così salva. Torna a Verviers per dare la bella notizia a Julien ma questi è decollato con un piccolo aereo e sembra non voler più atterrare: ad attenderlo a terra e a trepidare per lui oltre ad Edouard ci sono la sua donna Agnes che è anche amica intima di Jeanne e la stessa Jeanne che vorrebbe andare con Edouard in Australia ma che preferisce, all'ultimo momento, restare con il marito e il figlioletto François. Edouard, ormai, è determinato a tornare a casa da Sattie che nel frattempo con grande gioia ha scoperto chi era sua madre, come era bella e quanto suo padre l'amava.

CRITICA

E' un film d'amore con il passo lungo di un romanzo naturalistico che fa la spola tra una città laniera belga e gli spazi sconfinati dell'Australia; una prima mezzora di belle immagini grazie alla fotografia del greco Arvanitis. (Laura e Morando Morandini, Telesette) Un film gelido e patinato, scandito da una bella fotografia e punteggiato da tante buone intenzioni mai veramente concretizzate. (Francesco Mininni, Magazine italiano tv) Il film offre solamente una buona fotografia e un'ambientazione estremamente aderente e precisa. (Segnalazioni Cinematografiche)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica