SCHEDA FILM

Assenza ingiustificata

Anno: 1939 Durata: 90 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:testo teatrale di István Békeffy

Produzione:GIUSEPPE AMATO PER LA ERA FILM

Distribuzione:MINERVA FILM

TRAMA

Una giovane studentessa è stata sospesa dalla scuola per una birichinata. Allo scopo di nascondere la punizione ai propri genitori, ella si dà per malata. In assenza del medico curante i genitori allarmatissimi chiamano per visitarla un celebre chirurgo, la cui clinica è presso la loro casa. Il giovane medico si presta divertito al sotterfugio della scolaretta e, a poco a poco, avendo modo di apprezzarne le belle doti di intelligenza e di ingenuità, se ne innamora. Dopo qualche tempo egli può sposarla. Ma la vita coniugale delude alquanto la ragazza, poiché il marito è eccessivamente occupato tra i propri malati. In un momento di nostalgia per la vita studentesca, troppo presto e rapidamente interrotta, la giovane signora si iscrive nuovamente a scuola. La sua doppia vita non può a lungo essere nascosta al marito il quale, anche per punire scherzosamente la vivace consorte, segue il suo giuoco quando è chiamato, in qualità di tutore secondo le dichiarazioni dalla alunna fatte alla direzione della scuola, ad ascoltare un grave reprimenda inflitta alla negligente e indisciplinata scolaretta. La breve parentesi ha termine con una riappacificazione tra i coniugi, nell'annuncio gioioso di una prossima maternità.

CRITICA

"Nella commedia ungherese dalla quale è tratto questo film di Max Neufeld, il personaggio della protagonista era di un'innocenza garbata e teatrale. Le si doveva credere per forza, tanto l'autore aveva saputo inventarlo con grazia (...) Nel film la commedia è stata necessariamente disciolta in più particolari. Ma Neufeld ha saputo rendere con eleganza e trasformare in realtà i lati un po' inverosimili della commedia. Amedeo Nazzari è decisamente un'attore nato per lo schermo, tutto disinvoltura e sincerità (...) Alida Valli è un gioiello (...) la cornice del film è luminosa e lussuosa (...)". (F. Sarazani, "Il giornale d'Italia" 17/11/1939)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica