Apocalypse Now Redux2001

SCHEDA FILM

Apocalypse Now Redux

Anno: 2001 Durata: 202 Origine: USA Colore: C

Genere:GUERRA

Regia:Francis Ford Coppola

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo "Heart of Darkness" (Cuore di tenebra) di Joseph Conrad

Produzione:KIM AUBRY - ZOETROPE STUDIOS

Distribuzione:BUENA VISTA - DVD BUENA VISTA HOME ENTERTAINMENT (2002), BLU-RAY: UNIVERSAL PICTURES HOME ENTERTAINMENT (2011)

ATTORI

Marlon Brando nel ruolo di Colonnello Walter E. Kurtz
Robert Duvall nel ruolo di Tenente Kilgore
Martin Sheen nel ruolo di Capitano Willard
Frederic Forrest nel ruolo di En2 Jay Hicks
Albert Hall nel ruolo di Qmc Phillips
Sam Bottoms nel ruolo di Gm3 Lance B. Johnson
Laurence Fishburne nel ruolo di Gm3 Tyrone Miller
Dennis Hopper nel ruolo di Giornalista
G.D. Spradlin nel ruolo di Generale Corman
Harrison Ford nel ruolo di Colonnello Lucas
Aurore Clément nel ruolo di Roxanne Sarrault
Christian Marquand nel ruolo di Hubert De Marais
Chrystel Le Pelletier nel ruolo di Claudine
Colleen Camp nel ruolo di Terri Turee, Miss Maggio
Cynthia Wood nel ruolo di Miss Carrie Foster, playmate dell'anno
David Olivier nel ruolo di Christian De Marais
Franck Villard nel ruolo di Gaston De Marais
Linda Carpenter nel ruolo di Sandra Beatty, Miss Agosto
Michel Pitton nel ruolo di Philippe De Marais
Scott Glenn nel ruolo di Capitano Colby
 

SOGGETTO

Conrad, Joseph
 

SCENOGRAFIA

Tavoularis, Dean
 

COSTUMISTA

James, Charles E.

TRAMA

TRAMA BREVE Nella nuova versione vediamo esplicitate (dall'incontro con gli ex coloni) le opinioni di Coppola sul confronto tra due modelli colonialisti applicati ad un paese sottoposto ad interessi stranieri; ma soprattutto nell'umanissima e impudica parentesi con la vedova francese (una strepitosa Aurore Clément) cogliamo l'ultimo fatale passaggio dell'eroe prima dell'incontro funesto con la sua nemesi (o catarsi?). Coppola ha voluto fortemente questa operazione (a oltre venti anni dalla prima uscita e dalla Palma d'Oro a Cannes) nella giustificata convinzione che queste aggiunte avrebbero aperto "nuovi percorsi mentali dentro il film, permettendone nuove e più complesse interpretazioni" TRAMA LUNGA Il capitano Willard, appartenente ai servizi speciali, si trova a Saigon in un ambiguo riposo, motivato da qualche sua prestazione non sufficiente, quando viene convocato per un incarico pressoché assurdo. Il colonnello Kurtz, uscito dai ranghi con i suoi soldati, ha finito per combattere una guerra personale, passando dal Vietnam alla Cambogia. Willard deve seguire un corso d'acqua, già percorso dal colonnello impazzito; lo deve raggiungere ed eliminare. L'impresa non è facile poiché il capitano viaggia con un modesto natante e con pochissimi uomini; inoltre il fiume soltanto fino ad un certo punto è controlalto dagli americani. Ma più che le difficoltà belliche, a sconvolgere l'uomo dei servizi speciali sono le esperienze che si trova costretto a fare. Il colonnello Kilgore, che viene incaricato di scortarlo con i suoi elicotteri in un primo tratto, é un maniaco che esemplifica ampiamente le gesta del condannato Kurtz, definite "malsane e fuori dei limiti" dai superiori che gli hanno dato l'ordine di partire. Arrivati ad un approdo non previsto, scendono e trovano un campo militare dove un gruppo di 'conigliette' sta preparando uno spettacolo. In momenti successivi, e sotto una pioggia battente, i soldati si intrattengono con le ragazze, ma l'esito è tutt'altro che divertente. Ripreso il percorso lungo il fiume, l'imbarcazione arriva al ponte di Dolon. Qui non c'è più il comandante, il capitano Corby, che è passato con Kurtz. Willard è accolto dai francesi che vivono nella piantagione, mangia con loro ed é coinvolto nei loro discorsi sul colonialismo. Ripartiti, in un agguato muore il capo del gruppo, e allora Willard rivela all'equipaggio il vero scopo della missione. Giunto a destinazione, Willard scopre che Kurtz si è rinchiuso in una sorta di reggia-tempio: con lui ci sono il capitano Colby e uno stravagante fotoreporter; numerosissimi poi sono gli indigeni armati. Catturato, Willard viene portato da Kurtz e quindi imprigionato. Willard sta male, Kurtz va da lui, lo provoca, quasi lo istiga. Willard uccide Kurtz.

CRITICA

"Sorpresa: 22 anni dopo 'Apocalypse Now' è ancora più coerente, inquietante e premonitore. A pochi mesi dalla fine della 'sporca guerra' Coppola non poteva certo presagire la Guerra del Golfo. Eppure, con 53 minuti in più, 'Apocalypse Now' sembra prefigurare anche le future degenerazioni della guerra-spettacolo. Napalm, surf e rock'n roll. Ovvero bugie di Stato, mediatizzazione selvaggia e delirio di potenza. Ma forse è 'Cuore di tenebra' di Conrad a essere più attuale che mai." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 26 novembre 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 12 al 15 settembre

Incasso in euro

  1. 1. Spider-Man: Far From Home  1.485.131
    Spider-Man: Far From Home

    Peter Parker decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando deci...

  2. 2. Serenity - L'isola dell'inganno  388.748
  3. 3. Edison - L'uomo che illuminò il mondo  384.234
  4. 4. Toy Story 4  258.275
  5. 5. Annabelle 3  231.470
  6. 6. Birba - Micio combinaguai  86.541
  7. 7. Domino  65.754
  8. 8. Aladdin  46.374
  9. 9. Pets 2 - Vita Da Animali  41.309
  10. 10. Nureyev. The White Crow  33.441

Tutta la classifica