Adoration2008

SCHEDA FILM

Adoration

Anno: 2008 Durata: 100 Origine: CANADA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Atom Egoyan

Specifiche tecniche:35 MM (1:1.85) - DE LUXE

Tratto da:-

Produzione:EGO FILM ARTS, SERENDIPITY POINT FILMS, THE FILM FARM, ARP

Distribuzione:-

ATTORI

Arsinée Khanjian nel ruolo di Sabine
Scott Speedman nel ruolo di Tom
Rachel Blanchard nel ruolo di Rachel
Noam Jenkins nel ruolo di Sami
Devon Bostick nel ruolo di Simon
Kenneth Welsh nel ruolo di Morris
Thomas Hauff nel ruolo di Nick
Geraldine O'Rawe nel ruolo di Carole
Louca Tassone nel ruolo di Simon bambino
Priscilla Poland nel ruolo di Vanessa
Tony Nardi nel ruolo di Robert
Katie Boland nel ruolo di Hannah
Janice Stein nel ruolo di Janet
Hailee Sisera nel ruolo di Jennifer
Aaron Poole nel ruolo di Daniel
Paul Soles nel ruolo di Ira
 

SCENEGGIATORE

Egoyan, Atom
 

MUSICHE

Danna, Mychael
 

MONTAGGIO

Shipton, Susan
 

SCENOGRAFIA

Barker, Phillip
 

COSTUMISTA

Hanson, Debra
 

TRAMA

In un liceo canadese, seguendo le vicende del giovane Simon e i suoi rapporti con gli altri studenti, possiamo osservare come attraverso la tecnologia si possa modificare la propria identità e la propria percezione di sé.

CRITICA

"Molto pretenzioso, ma altrettanto irrigidito e respingente è apparso 'Adoration' dell'apolide Atom Egoyan che rappresenta il cinema dell'Ontario canadese. L'intricato puzzle che coinvolge un orfano adolescente, lo zio che l'ha adottato, un'insegnante liceale di teatro e le ombre dei defunti genitori vorrebbe dire qualcosa d'importante sull'incubo del terrorismo mediorientale e sull'aridità delle relazioni basate su Internet e la frenesia delle chat-line. Missione fallita per intellettualismo, forzatura narrativa e pretensione filosofeggiante." (Valerio Caprara, 'Il Mattino', 23 maggio 2008) "Egoyan costruisce il film su più livelli, visualizzando anche le fantasie di Simon. Ne esce un'opera densa come un romanzo, in cui tutte le tragedie del XX secolo, dall'Olocausto all'11 settembre vengono evocate, esorcizzate, combattute. E' un film sull'inconscio dell'Occidente, sulle sue paure inespresse, ed è bello che sia un Armeno a realizzarlo." (Alberto Crespi, 'L'Unità', 23 maggio 2008) "Molti temi per un unico film. La sensazione è che forse siano un po' troppi per un film solo...." (Stelio Solinas, 'Il Giornale', 23 maggio 2008) "Il rinnovamento dei temi (il mondo virtuale, il terrorismo) si integra con lo stile abituale di Egoyan, in forma discreta ma un po' al di sotto delle aspettative." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 23 maggio 2008)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica