NEWS a cura di Cinematografo.it

Federico Fellini

14 settembre 2010

E Fellini trovò gli eredi

Svolta ai vertici della Fondazione in crisi: Sergio Zavoli presidente, Paolo Fabbri direttore. Il semiologo: "In carica massimo 3 anni"

Alla fine col cerino in mano ci sono rimasti loro: Sergio Zavoli e Paolo Fabbri, rispettivamente nuovo Presidente e neo Direttore della Fondazione Fellini. Svolta dunque nell'organigramma e nel futuro dell'istituto dopo un'estate di passione in cui è successo di tutto, fino alla minaccia di chiusura. Ripercorriamo in breve le tappe di quanto è accaduto: a giugno la Fondazione denuncia un buco di bilancio di circa 500 mila euro; il 15 luglio Avati lascia la presidenza dopo più di un decennio; passa un mese e l'incarico è ancora vacante dopo il no di Ermanno Olmi prima, e di Giuliano Montaldo poi; a fine agosto tocca a Vittorio Boarini, storico direttore della Fondazione, rassegnare le dimissioni, seguito dal consigliere Mario Sesti. Intanto il buco si è allargato: 800 mila dollari. Ora la palla passa a Zavoli e Fabbri, e al secondo chiediamo chi gliel'ha fatto fare: "E' quello che ci siamo chiesti io e Sergio - dichiara a caldo il semiologo - Ma il fatto di essere entrambi riminesi e la volontà di voler salvare un'istituzione che appartiene a tutta la città ci ha fatto propendere per il sì".Un mandato "esplorativo" lo definisce Fabbri, "perchè vogliamo - chiarisce il nuovo direttore - che non si protragga negli anni come è successo ai nostri predecessori. Le istituzioni hanno bisogno di rinnovarsi perché dopo un po' l'energia e la voglia di chi le rappresenta vengono meno". E sulla scelta di Montaldo e Sesti di rinunciare ai rispettivi incarichi dice: "Giuliano Montaldo aveva accettato la Presidenza senza che Boarini lo avesse messo al corrente che quell'incarico, lungi dall'essere un semplice ruolo onorario, comportava la responsabilità economica dell'istituto; per quanto riguarda Sesti non ne so molto, ma penso fosse molto legato a Boarini e che abbia deciso di andare via subito dopo le dimissioni di Vittorio. La sua competenza e la sua giovane età ci avrebbe fatto comodo, ma al suo posto ne nomineremo uno altrettanto bravo: Marco Bertozzi". Ma prima, continua Fabbri, "dovremo trasformare la Fondazione in fondazione. Sembra un paradosso, ma è la pura verità: fino ad oggi questo istituto è stato solo un'associazione, che ha un profilo giuridico ben diverso e meno attenzione alla gestione dei conti".E, a proposito di strategie di contenimento dei costi e di rientro dal deficit, Fabbri annuncia alcune importanti novità: "Peseremo meno sul pubblico affidandoci ai privati; trasformeremo la rivista cartecea in magazine online; lo stesso sito andrà potenziato e rinnovato grazie anche al contributo di un art director come Paolo Rosa; cercheremo infine di coinvolgere università italiane e straniere mettendo a disposizione dei loro ricercatori il Libro dei Sogni di Fellini, un tesoro immenso che la Fondazione ha acquisito senza averlo sfruttato a dovere". Una voglia di ripartire condensata nello slogan che Fabbri stesso ha coniato: "Da fellinisti dobbiamo diventare felliniani: passare cioè da una fase di puro collezionismo a una di valorizzazione della visionarietà di Federico Fellini nell'ambito della cultura europea". Ma il sogno nel cassetto rimane "la ripartura del cinema Fulgor, il cinema di fellini, e la sua trasformazione in casa della Fondazione. Meglio, Casa del Cinema. Una volta realizzato questo obiettivo potrò lasciare l'incarico". Tempo stimato? "tre, al massimo cinque anni".

Trova Cinema

Box office
dal 21 al 24 maggio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234
  10. 10. Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)  121.947

Tutta la classifica