NEWS a cura di Cinematografo.it

Natalie Portman è <i>The Black Swan</i>

01 settembre 2010

Black Swan per Natalie

"Ruolo estremo, su disciplina e ossessione", dice la Portman. Sulle punte per il thriller di Darren Aronosky

"Dopo The Wrestler, Black Swan: sono due film molto collegati, perché il balletto come la lotta si basa sull'utilizzo dei corpi, sull'attività e l'aspetto fisico. Sono film diversi, ma in parallelo". Così il regista americano Darren Aronofsky presenta l'apertura in concorso della 67esima Mostra: dopo aver vinto nel 2008 il Leone d'Oro proprio con The Wrestler, torna con un thriller ambientato nel mondo del balletto neworkese, dove la giovane Nina (Natalie Portman) ottiene la parte principale nella trasposizione del Lago dei cigni di Čajkovskij, sdoppiandosi tra l'innocente Cigno Bianco e sensuale Cigno Nero e facendo fronte alla madre iperprotettiva (Barbara Hershey), il cinico direttore della compagnia Thomas Leroy (Vincent Cassel) e  la spregiudicata collega Lily (Mila Kunis)..."Ci sono voluti 7 anni di gestazione, dove ne ho parlato a lungo con Darren, poi prima di girare 5 mesi in cui facevo 5 ore al giorno tra danza e nuoto: d'altronde, è un film e un ruolo estremo, su disciplina e ossessione", dice la Portman, mentre Aronofsky sottolinea per Black Swan le "difficoltà di entrare nel mondo del balletto, isolato e senza interessi verso l'esterno, il mix che ho cercato tra l'ultimo stile documentaristico e il tocco estetizzante dei miei primi lavori e la sfida digitale per i visual fx con pochi fondi a disposizione".  Non solo, il regista si dice "onorato di aprire la Mostra, la più importante al mondo: per arrivare in tempo, ho dormito più sull'aereo che mi ha portato qui che negli ultimi tre mesi...". Come la Portman, provetta ballerina dall'età di 4 anni, anche Cassel da piccolo faceva danza: "Riscoprirlo è stato difficilissimo: come il prete per fare il ballerino serve una vocazione e per di più non si fanno soldi... Non bisognerebbe farlo nella vita!", afferma ironico l'attore francese.Se si dice sicuro "che questo film lo vedranno più sull'iPod che non in sala", Aronofsky confessa di aver preparato la Portman alla scena lesbo con Mila Kunis ponendogliela come "una scena sexy tra te e te stessa", mentre la sua protagonista, che potrebbe agguidicarsi la Coppa Volpi, conclude: "Cigno bianco o cigno nero? Il primo cerca di piacere agli altri, il secondo di far piacere a se stesso. Non mi riconosco per intero in nessuno dei due, ma di certo non ho mai cercato di compiacere gli altri...".

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica