NEWS a cura di Cinematografo.it

30 luglio 2010

Eppur si muove...

Parere positivo del Consiglio dei Ministri al disegno di legge sul cinema presentato da Bondi. Il ministro: "Primo passo per un intervento complessivo nel settore"

(Cinematografo.it/Adnkronos) - Soddisfazione "per l'approvazione in esame preliminare da parte del Consiglio dei Ministri odierno del disegno di legge con il quale si effettuano importanti interventi in materia di attività cinematografiche, il primo passo di un'azione complessiva che ridisegna le politiche e gli strumenti dell'intervento statale nel settore cinematografico". La esprime in una nota il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi, che sottolinea come "a questo provvedimento seguirà con apposita disposizione, il rinnovo del tax credit per il cinema nel triennio 2011-2013"."Per quanto riguarda le novità integrative alla Legge Urbani sul Cinema -spiega la nota del Mibac- il provvedimento prevede che l'intervento diretto dello Stato sia focalizzato, a partire dal 2011, sulle opere prime e seconde, i cortometraggi e i documentari, mentre nel settore della promozione l'intervento statale sara' riservato ai soli enti ed eventi con rilevanza internazionale o nazionale, con l'obiettivo di snellire le procedure e migliorare la gestione delle risorse, eliminando gli sprechi nell'assegnazione dei fondi pubblici statali. La composizione della Commissione per la cinematografia e' inoltre ridotta in ragione delle nuove e limitate funzioni"."Con il provvedimento - prosegue la nota - si interviene anche sulla revisione cinematografica, prevedendo, oltre al nulla osta alla visione per tutti, ai minori degli anni 14 e ai minori degli anni 18, l'ulteriore soglia relativa ai minori di anni 10. In questo modo si allinea il nostro sistema a quelli della gran parte degli altri Paesi e si intende assicurare una tutela piu' puntuale e efficiente della sensibilita' dei minori di eta' infantile e preadolescenziale, ampliando al contempo, con una maggiore articolazione, la platea di film la cui visione altrimenti risulterebbe limitata ai maggior di 14 anni".Bondi, infine, esprime "la propria gratitudine al Presidente del Consiglio, On. Silvio Berlusconi, al Ministro dell'Economia, On. Giulio Tremonti, al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, e ai colleghi di Governo per l'impegno assunto in seno al Consiglio dei Ministri in favore di un prossimo provvedimento d'urgenza con cui provvedere al rinnovo per il triennio 2011-2013 delle misure di tax credit per garantire nuove e piu' moderne forme di finanziamento dell'attività cinematografica, consolidando i risultati di quella che si dimostra un'autentica rivoluzione copernicana del sostegno pubblico al settore. Con le agevolazioni fiscali per il cinema si punta sull'incentivo alla produttivita' del settore e si supera infatti la logica assistenzialistica dei contributi diretti, compensando la contrazione delle risorse pubbliche disponibili".

Trova Cinema

Box office
dal 10 al 13 ottobre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica