SCHEDA ARTISTA

Katharine Hepburn

Katharine Hughton Hepburn

Nasce a HARTFORD, Connecticut (Usa) il 12-05-1907

BIOGRAFIA

Attrice. Seconda dei sei figli di Thomas N. Hepburn - famoso urologo impegnato nel campo della medicina sociale e discendente di una famiglia scozzese che vantava tra i propri avi il conte James Hepburn di Bothwell, amante di Maria Stuarda - e di Katharine Houghton - tanto convinta sostenitrice dei diritti delle donne da dare il suo cognome da nubile a tutti i figli. Dopo l'accidentale morte del fratello Tom (cui è talmente legata che per diversi anni dopo la sua morte usa la data di nascita del fratello come propria) i genitori decidono di farle compiere gli studi con degli insegnanti privati. Appassionata di cinema e teatro (che frequenta sin da bambina, guadagnandosi i soldi necessari per i biglietti facendo diversi lavoretti) inizia a recitare giovanissima nel teatro che il padre ha costruito nel giardino di casa, proseguendo con le commedie scolastiche locali e diplomandosi nel 1928 in Arte Drammatica presso il Bryn Mawr College di Philadelphia. Alla fine degli anni '20 debutta a Broadway con "These Days" dove, nel 1932, raggiunge il successo con "A Warrior's Husband". Dotata d'incredibile fiuto artistico e manageriale è spesso l'artefice dei suoi successi, come nel caso del suo esordio cinematografico: la RKO la chiama per proporle il ruolo di Sidney Fairfield in "Febbre di vivere"(1932, regia di Geroge Cukor, che dopo aver visto il provino ne rimane entusiasta nonostante lei fosse alla prima esperienza sul grande schermo) non esita a dettare le sue condizioni strappando un contratto 'sostanzioso' di 1.500 $ a settimana al temibile produttore David O. Selznick. Il film riscuote un enorme successo e mette subito in evidenza l'attrice come una delle più promettenti giovani 'dive' di Hollywood. Spiritosa, sicura di sé e dotata di grande intelligenza, riesce a trasformare la sua bellezza anticonvenzionale in uno strumento d'irresistibile fascino, e l'anno successivo con "Gloria del mattino" di Lowell Sherman, vince il suo primo Oscar come miglior attrice protagonista. Ma lei non è fatta per giocare al ruolo della vamp. Gelosa della sua vita privata, rifugge i giornalisti e non ama farsi vedere in pubblico, preferisce gli abiti sportivi a quelli sontuosi indossati dalle colleghe e non ama usare profumi e make-up, così, nonostante le sue doti recitative, ben presto l'indice di gradimento del pubblico cala tanto che i produttori le affibbiano il nomignolo di 'veleno del botteghino'. Nel 1940, dopo essere stata lontana dal set per un paio d'anni e aver ritrovato il successo in teatro con la commedia "The Philadelphia Story" ne compra i diritti e torna al cinema più forte di prima. E' lei stessa infatti a scegliere il regista che deve realizzare la versione cinematografica del testo di Philip Barry, così come gli attori che la devono interpretare (ovviamente lei stessa veste i panni della protagonista Tracy Lord, affiancata da Cary Grant e James Stewart rispettivamente nei ruoli di Dexter Haven e Mike Connor). Arriva così sugli schermi la scatenata commedia "Scandalo a Filadelfia", che vale all'attrice la sua terza candidatura all'Oscar. Per la regia sceglie l'amico George Cukor, con cui ha già realizzato "Piccole donne" (1933), "Il diavolo è femmina" (1936), "Incantesimo" (1938) e con cui in seguito girerà, accanto al suo compagno Spencer Tracy, "Prigioniera di un segreto" (1942), "La costola di Adamo" (1949) e "Lui e Lei" (1952). L'incontro con Tracy avviene durante le riprese del film "La donna del giorno" (1942) di George Stevens e il loro amore dura oltre vent'anni, fino alla morte dell'attore. I due non si sono mai sposati anche perché Tracy non ha mai voluto divorziare dalla moglie Louise Treadwell (sposata nel 1923, da cui ha avuto i figli John e Susanna) perché cattolico e anche perché John era sordomuto. Prima di conoscere Spencer Tracy, anche la Hepburn era stata sposata (con Ludlow Ogden Smith dal 1928 al 1934) e aveva avuto una avuto una lunga relazione con il miliardario Howard Hughes. Oltre ai film sopra citati,

FILMOGRAFIA

[1994]Love Affair - Un grande amore
[1984]Agenzia omicidi
[1981]Sul Lago Dorato
[1975]Amore tra le rovine
[1975]Torna El Grinta
[1971]LE TROIANE
[1971]Directed by John Ford
[1969]LA PAZZA DI CHAILLOT
[1968]IL LEONE D'INVERNO
[1967]INDOVINA CHI VIENE A CENA?
[1962]Il lungo viaggio verso la notte
[1959]Improvvisamente l'estate scorsa
[1957]LA SEGRETARIA QUASI PRIVATA
[1956]LA SOTTANA DI FERRO
[1955]TEMPO D'ESTATE
[1952]LUI E LEI
[1951]LA REGINA D'AFRICA
[1951]IL MAGO DELLA PIOGGIA
[1949]La costola di Adamo
[1948]Lo Stato dell'Unione
[1947]IL MARE D'ERBA
[1947]Canto d'amore
[1946]Tragico segreto
[1945]SENZA AMORE
[1944]La stirpe del drago
[1943]LA TAVERNA DELLE STELLE
[1942]LA DONNA DEL GIORNO
[1942]Prigioniera di un segreto
[1940]SCANDALO A FILADELFIA
[1938]INCANTESIMO
[1938]Susanna
[1937]Dolce inganno
[1937]PALCOSCENICO
[1936]Una donna si ribella
[1936]MARIA DI SCOZIA
[1935]Il diavolo è femmina
[1935]QUANDO SI AMA
[1935]Primo amore
[1934]Amore tzigano
[1933]LA GLORIA DEL MATTINO
[1933]Piccole donne
[1933]LA FALENA D'ARGENTO
[1932]FEBBRE DI VIVERE

Trova Cinema

Box office
dal 10 al 13 ottobre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica