SCHEDA ARTISTA a cura di Cinematografo.it

Ennio Morricone

Ennio Morricone

Nasce a ROMA il 10-11-1928

BIOGRAFIA

Compositore, direttore d'orchestra, autore di canzoni e arrangiatore. Allievo di Goffredo Petrassi al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma dove si diploma in tromba, composizione, strumentazione, direzione di banda e musica corale. Autore di canzoni, ha arrangiato, tra l'altro, tutti i motivi di successo di Gianni Morandi. Compone musiche per strumenti solisti, per formazioni da camera, per orchestra, voci, cori, balletti e lavori teatrali, inni, sigle. Partecipa all'attività di "Nuova consonanza", gruppo sperimentale di strumentisti che si dedicano all'improvvisazione. Si avvicina al settore della musica da film come orchestratore e direttore d'orchestra al momento della registrazione delle colonne sonore e come autore di canzoni. Nel 1961 compone la sua prima colonna sonora per "Il federale" di Luciano Salce e in pochi anni, a ottobre del 1971, ottiene il primo disco d'oro per aver venduto un milione di dischi. Contribuisce non poco al successo dei tre film di Sergio Leone, "Per un pugno di dollari" (1964), "Per qualche dollaro in più" (1965), "Il buono, il brutto, il cattivo" (1966) per i quali sa creare un'atmosfera iperreale, che diventa la sua cifra stilistica del tutto riconoscibile, grazie all'uso di chitarre elettriche, campane, frusta, armonica a bocca, vocalizzi, carillon. Intanto compone per film del tutto differenti, di Bernardo Bertolucci, Marco Bellocchio, Pier Paolo Pasolini, Gillo Pontecorvo, ed è capace di farsi interprete del senso interiore dei film più vari, dal romantico al politico, dal western al thriller, accompagnando con la sua creatività tutto il miglior cinema mondiale. Viene scelto infatti anche per le grandi produzioni internazionali e per cinque volte è nella cinquina dell'Oscar: per "I giorni del cielo" nel 1979, "The Mission" nel 1986, "Gli Intoccabili" nel 1987, "Bugsy" nel 1991 e "Malena" nel 2000. Nel 1985 solo per problemi burocratici il distributore americano non fa in tempo a far concorrere all'Oscar il film "C'era una volta in America" che vince invece i Golden Globes per miglior regista e miglior colonna sonora, considerata tuttora forse la migliore delle sue quasi 400. A giudizio del musicista meritava di vincere l'Oscar soprattutto per "Mission", non solo per la qualità del lavoro ma perché le musiche del vincitore Herbie Hancock per "Round Midnight" non erano tutte originali. Anche nel 1987 "L'ultimo Imperatore" vinse più per la forza del film che della musica dei tre musicisti vincitori (David Byrne, Ryuichi Sakamoto e Cong Su). Il 25 febbraio nel 2007 però ha il sommo onore di ricevere l'Oscar alla carriera, consegnatogli da Clint Eastwood. Il 2 febbraio dello stesso anno, alle Nazione Unite in onore del nuovo Segretario generale Ban Ki-Moon ha diretto "Voci dal Silenzio", concerto contro tutte le stragi della storia, che ha dedicato anche alle vittime dell'11 settembre 2001. Ha infranto quindi la regola - che si è imposta dopo l'attentato alle Torri gemelle - di non andare più in America, per cui sono i registi a dover venire in Italia a parlare con lui. A marzo 2009 riceve la Legion d'onore a Villa Medici dalle mani dell'Ambasciatore francese a Roma.

FILMOGRAFIA

[2007]Gillo - Le donne, i cavalier, l'armi, gli amori
[2006]Adolfo Celi: un uomo per due culture
[2005]Elio Petri - Appunti su un autore
[2000]Lo sguardo sull'uomo
[1989]Stanno tutti bene

Trovo Cinema

Database del cinema

Film

Artisti

Tutto

Box Office

dall'11 al 14 dicembre 2014

Incasso in €

Shopping24